Ottenere la Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione

La Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione – CRNM, ex CIE – Carta d’Identità per Stranieri è il documento d’identificazione dello straniero e il suo uso è obbligatorio in tutto il territorio nazionale per gli immigrati residenti nel paese.

Vedi sotto come richiederla, i documenti necessari e le informazioni pertinenti per l’emissione di questo importante documento in Brasile.

Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione (CRNM)

La Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione – CRNM, ex CIE – Carta d’Identità Straniera è stata creata dal Decreto 9.199 del 20 novembre 2017, che regolamenta la Legge n. 13.445, del 24 maggio 2017, la quale istituisce la Legge sulla Migrazione.

La Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione è il documento di identificazione dello straniero e il suo uso è obbligatorio in tutto il territorio nazionale per gli immigrati residenti nel paese.

La Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione sarà fornita all’immigrante registrato (L’immigrato, residente o residente frontaliero e il visitatore, indipendentemente dalla situazione d’immigrazione, a condizione che siano rispettati i requisiti della modalità desiderata, compreso quella che abbia un vincolo familiare con brasiliano o con immigrante beneficiario dell’autorizzazione di residenza.

Essa conterrà il numero unico dell’Anagrafe Nazionale Migratorio (RNM), che è il numero alfanumerico risultante dall’identificazione civile di ogni straniero mediante i dati biografici e biometrici.

Il richiedente dovrà richiederla alla Polizia Federale http://www.pf.gov.br/servicos-pf/imigracao/cedula-de-identidade-de-estrangeiro che la emetterà sulla base della documentazione presentata, l’avvenuto pagamento delle tasse, quando applicabili, e dopo l’adempimento di qualsiasi eventuale formalità che gli venga fatta.

Nel caso in cui la CRNM non sia stata ancora rilasciata, il migrante registrato presenterà la ricevuta del protocollo, qualora gli fosse richiesto, unita al documento di viaggio o a altro documento di identificazione stabilito da atto del Ministro di Stato del Ministero della Giustizia e Pubblica Sicurezza, e avrà garantiti i diritti previsti dalla Legge 13.445 del 2017, per un periodo di, al massimo, centottanta giorni, prorogabile dalla Polizia Federale senza alcun onere per il richiedente, tra i quali la parità di diritto di libero accesso a servizi, programmi e benefici sociali, beni pubblici, istruzione, piena assistenza legale statale, lavoro, alloggio, banca e sicurezza sociale.

La Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione verrà rilasciata soltanto all’immigrato al quale sia stata concessa l’autorizzazione di residenza nel paese richiesta. La domanda di registrazione dovrà essere presentata entro trenta giorni dalla data di pubblicazione della concessione dell’autorizzazione di residenza, a pena di sanzione.

Orientações para Autorização de Residência

L’ Autorizzazione di Residenza sarà concessa dall’organo competente in base alla sua finalità.

Indipendentemente dall’organo, i documenti emessi all’estero dovranno rispettare le regole di legalizzazione o apposizione di apostilla (a seconda dei casi), oltre alla traduzione, rispettati gli accordi e trattati di cui il Brasile fa parte (art. 68, § 3 e art. 129, § 2 del Decreto 9.199/2017).

Potrà essere emessa dai seguenti organi:

  • Polizia Federale
  • Ministero della Giustizia;

Vedi tabella con la competenza di ogni organo.

AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA CONCESSA DALLA POLIZIA FEDERALE

L’autorizzazione di residenza dovrà essere concessa dalla Polizia Federale nei seguenti casi:

  • Trattamento sanitario;
  • Assistenza umanitaria;
  • Studio;
  • Vacanze-lavoro;
  • Ricongiungimento familiare;
  • Migrante che è in libertà provvisoria o scontando una pena;
  • Residenza di migante precedentemente regolarizzato in base al ricongiungimento familiare;
  • Al migrante che si trovi in territorio brasiliano e sia cittadino di un paese di frontiera, dove non è in vigore l’Accordo di Residenza per Cittadini degli Stati membri del MERCOSUL e paesi associati.

La documentazione necessaria e le procedure per la richiesta dell’autorizzazione di residenza di competenza della Polizia Federale e la successiva procedura per ogni tipo di permesso di soggiorno sono disponibili sul sito web della polizia federale.

Insieme alla documentazione dovranno essere presentati alcuni formulari e modelli a seconda del tipo di richiesta, alcuni da compilare nel sito web della Polizia Federale e altri modelli da stampare e compilare da parte del migrante.

AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA CONCESSA DAL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

L’autorizzazione di residenza dovrà essere concessa dal Ministero della Giustizia nei seguenti casi:

  • Casi non previsti dalla Legge 13.455/2017 e dal Decreto 9.199/2017.
  • Ai migranti che frequentano corsi di post-laurea lato sensu, master, dottorato e post-dottorato;
  • Al bambino o all’adolescente che è cittadino di un altro paese o apolide, non accompagnato o abbandonato, che si trova in un luogo di controllo migratorio presso le frontiere brasiliane o nel territorio nazionale;
  • alla vittima del traffico di persone;
  • alla vittima del lavoro schiavo; e
  • alla vittima di violazione del diritto aggravata dalla sua condizione migratoria;
AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA CONCESSA DAL MINISTERO DEL LAVORO

L’autorizzazione di residenza dovrà essere concessa dal Ministero del Lavoro nei seguenti casi:

    • Ricerca, insegnamento o estensione accademica;
    • Lavoro o offerta di lavoro;
    • Nella realizzazione di investimento;
    • Nella realizzazione di attività di rilevanza economica, sociale, scientifica, tecnologica o culturale;
    • Nella pratica di attività religiosa;
    • Nel servizio di volontario.

La documentazione necessaria e le procedure per la richiesta di autorizzazione di residenza di competenza del Ministero del Lavoro possono essere consultate sul sito https://sistemas.mre.gov.br/kitweb/datafiles/Cingapura/en-us/file/RN%2026-2018.pdf

DOCUMENTAZIONE E PROCEDURE PER LA REGISTRAZIONE E L’EMISSIONE DELLA TESSERA DEL REGISTRO NAZIONALE DI IMMIGRAZIONE – CRNM

Il procedimento per la registrazione, emissione / rinnovo / 2ª copia della Tessera del Registro Nazionale di Immigrazione (CRNM) dovrà essere realizzato personalmente presso l’Unità di Polizia Federale dove funzioni il servizio di ricevimento a migranti della circoscrizione in cui il richiedente sia domiciliato con autorizzazione di residenza concessa nel Paese sulla base di altra ipotesi diversa da quella di lavoro come marittimo.

La Polizia Federale mette a disposizione il sito di Linee Guida per ogni tappa che il migrante deve seguire, nonché la specifica documentazione, tasse applicate e consiglia su come effettuare il pagamento della tassa necessario per fissare il successivo appuntamento.

Fonte: Ministero della Giustizia e Polizia Federale
http://www.pf.gov.br/servicos-pf/imigracao/cedula-de-identidade-de-estrangeiro

Leave a Reply